agenzia delle entrate

Home/Tag: agenzia delle entrate
Conservazione a Norma gratuita delle Fatture da parte dell’Agenzia delle Entrate2019-03-18T16:11:17+01:00

Conservazione-fatture-Agenzia-delle-Entrate

Più di qualche perplessità viene espressa dalla Associazione Nazionale dei Commercialisti in merito alla Conservazione a Norma fornita dall’Agenzia delle Entrate.

Il focus si concentra su quanto riportato nel contratto che viene proposto: «Accordo di Servizio per la Conservazione delle Fatture Elettroniche», quando viene esplicitata la dichiarazione di non assunzione di responsabilità verso il contribuente, da parte dell’Agenzia stessa, in caso di perdita o violazione dei dati conservati.

Per approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2018-10-29/fattura-elettronica-l-antitrust-apre-fascicolo–beffa-conservazione-irresponsabile-183531.shtml?uuid=AETf3gXG

 

Fonte: www.ilsole24ore.com

Registrazione Fatture Elettroniche: quali impatti?2019-08-06T14:30:16+02:00

Con l’approvazione in Senato, il ‘Decreto Dignità’ è diventato Legge.

Tra gli emendamenti introdotti negli ultimi giorni, ci sono importanti novità nell’ambito della Fatturazione Elettronica. Oltre alla già annunciata posticipazione, al 1° gennaio 2019, della obbligatorietà per i settori della cessione di carburante per motori e per le prestazioni di subappaltatori nel quadro di un contratto di appalti pubblici, è stata introdotta una rilevante novità: l’abolizione dell’Obbligo di Registrazione delle Fatture, emesse o ricevute.
A beneficiare dell’abolizione sono le Fatture Elettroniche relative a cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio nazionale.

Si attendono ora chiarimenti dall’Agenzia delle Entrate sull’applicazione del Decreto, mentre la Registrazione delle Fatture, obbligatoria o meno, sembra restare comunque una attività irrinunciabile per la contabilità aziendale. Per Trust Technologies, che propone alle Aziende e alle Software House la soluzione completa di Fatturazione Elettronica in qualità di Intermediario, la novità introdotta appare una notevole semplificazione del processo.
Allo stato attuale, infatti, prima di poter versare nel Sistema di Conservazione a norma (già “Conservazione Sostitutiva”) le fatture del Ciclo Passivo, occorre attendere l’inserimento del Numero di Registrazione, della Data di Registrazione e del Sezionale, e tenere di conseguenza ‘in sospeso’ le Fatture Elettroniche ricevute, fino ad avvenuta Registrazione.

Quando l’Agenzia delle Entrate ufficializzerà le novità sarà possibile versare immediatamente e direttamente le Fatture Elettroniche del Ciclo Passivo nel Sistema di Conservazione a norma appena le si riceve, senza ulteriori indugi e quindi con un processo molto più veloce in quanto indipendente da eventi che è necessario attendere e che possono condizionare il completamento dell’intero ciclo.

Come registrare l’indirizzo telematico2021-12-22T14:30:13+01:00

La funzionalità di REGISTRAZIONE INDIRIZZO TELEMATICO al quale ricevere tutte le FATTURE ELETTRONICHE è disponibile sul sito della Agenzia delle Entrate.

 

PERCHÉ È IMPORTANTE L’INDIRIZZO TELEMATICO PER LE FATTURE ELETTRONICHE

Registrare il tuo INDIRIZZO TELEMATICO è molto importante: ti consentirà infatti di ricevere in modo automatico TUTTE le fatture elettroniche sul canale che hai scelto. Diversamente, le fatture elettroniche potrebbero pervenirti su canali diversi creandoti una notevole complessità della loro gestione.

L’INDIRIZZO TELEMATICO può essere costituito da un CODICE  DESTINATARIO o da un INDIRIZZO PEC. La nostra scelta tecnologica è stata quella di utilizzare il CODICE DESTINATARIO, perché consente un trattamento automatico delle fatture, non farà intasare la tua casella PEC, e non rischierai di perdere delle fatture se la tua PEC è temporaneamente fuori servizio, oppure ha raggiunto la sua dimensione massima. Potrai comunque modificare la scelta in ogni momento.

 

DOVE TROVERAI LE FATTURE SE REGISTRI IL CODICE DESTINATARIO

Registrando questo Codice Destinatario, se utilizzi il profilo base del nostro servizio, troverai automaticamente sul tuo cruscotto web tutte le fatture che ti sono destinate. Se invece utilizzi il profilo PLUS, ed il tuo gestionale è integrato, troverai automaticamente tutte le tue fatture direttamente sul tuo gestionale.

QUAL È IL TUO CODICE DESTINATARIO

Il Codice Destinatario non è un codice specifico di un Partita Iva, ma identifica il canale dell’Intermediario che si utilizza.

Se sei un utente della nuova piattaforma Trust Invoice il Codice Destinatario è: TPICRCA

 

ATTENZIONE: Registra e/o comunica ai tuoi clienti il CODICE DESTINATARIO solo dopo che il servizio di FATTURAZIONE ELETTRONICA ti è stato attivato. Dal momento che tu lo registri o lo comunichi, infatti, potrebbero arrivarti subito fatture elettroniche.

 

CREDENZIALI PER LA REGISTRAZIONE DEL CODICE DESTINATARIO

Il CODICE DESTINATARIO si registra sul sito della Agenzia delle Entrate. Per accedere alla funzionalità dovrai  avere a disposizione le credenziali aziendali di accesso valide per FISCONLINE/ENTRATEL, oppure le credenziali SPID per la tua partita iva.

 

REGISTRAZIONE CODICE DESTINATARIO

Diamo per acquisito che ora disponi delle Credenziali per Accedere al servizio della Agenzia delle Entrate. Vai allora all’indirizzo: https://agenziaentrate.gov.it

 

Ti comparirà questa schermata:

come registrare l'indirizzo telematico

 

Ora accedi con le tue credenziali. Ti apparirà questa schermata:

come registrare l'indirizzo telematico

Clicca su “Registrazione dell’indirizzo telematico dove ricevere tutte le fatture elettroniche

Ti apparirà questa schermata:

come registrare l'indirizzo telematico

Seleziona “CODICE DESTINATARIO” ed inserisci il codice destinatario TPICRCA .

Dopo avere inserito il Codice, premi il bottone “CONFERMA”.

Ti apparirà questa schermata:

come registrare l'indirizzo telematico

Seleziona “Accettare per Proseguire” e premi il bottone “PROCEDI”

Hai completato la REGISTRAZIONE DEL CODICE DESTINATARIO!

Il Team Trust Technologies

Torna in cima